Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Per lungo tempo la popolazione scolastica di Portoferraio è stata gestita da un Circolo Didattico (cui facevano riferimento, intorno agli anni settanta, quattro plessi di Scuola Elementare e tre di Scuola Materna) e due Presidenze di Scuola Media (la scuola Pascoli, sita dove attualmente ha sede la Primaria Battisti, e la scuola di Viale Elba, attuale sede unica della Scuola Secondaria di I grado e della Presidenza di Istituto).
Ad essi va inoltre aggiunta la Scuola Materna Parificata “Tonietti”, operante sul territorio dal 1910.
Il cambiamento strutturale iniziato a livello nazionale alla fine degli anni Novanta tendente all’accorpamento di diverse entità educative ha portato alla creazione, nell’anno 2000/2001, dell’ Istituto Comprensivo di Portoferraio.
Il Prof. Bernardini è stato il primo dirigente della nuova realtà scolastica creatasi. A lui sono poi succeduti i Professori Petri, Valencich (per un breve periodo), Liorre la Prof.ssa Paola Berti, la Dirigente Reggente Pross.ssa Maria Grazia Battaglini e il Dirigente Reggente Prof. Carlo Maccanti.
Per ragioni affettive, oltre che di pura cronaca, ci piace ricordare qui anche le figure dei Presidi Bolano e Biagini, che per molti anni hanno diretto le due Scuole Medie del territorio, nonché del Prof. Alvaro Simoni, Direttore Didattico, vero ideatore e artefice della Scuola a Tempo Pieno di Casa del Duca, la quale costituì a suo tempo un esempio decisamente innovatore di integrazione con soggetti diversamente abili.

IL CONTESTO AMBIENTALE

INSULARITA'

L'Isola d'Elba,di cui Portoferraio è il capoluogo, per la sua natura geografica è periferica rispetto ai centri continentali. Ne deriva una certa marginalità e limitatezza di esperienze e di occasioni culturali,che hanno come conseguenza, per la popolazione, una maggiore difficoltà a sfruttare le opportunità di crescita e di confronto. Il turismo è sicuramente una delle più importanti attività economiche del nostro paese,con potenzialità di sviluppo ancora maggiori.Accanto al dato turistico,fortemente stagionalizzato si evidenziano alcuni fattori tipicamente insulari,come il forte pendolarismo giornaliero e un mercato del lavoro specifico e poco integrato con il resto della regione.

ECONOMIA

Lo sviluppo economico del paese si è indirizzato prevalentemente al turismo,ma il nostro territorio ha un buon patrimonio di beni culturali e di luoghi storici e coniugare il recupero e la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico collegato al turismo è una reale necessità per evitare che le attività commerciali siano soprattutto a carattere stagionale e che l'afflusso di visitatori sia concentrato nel breve periodo estivo. Ciò potrebbe favorire la costituzione di una "identità culturale" più forte in modo da evitare da una parte atteggiamenti di chiusura e dall'altra la necessità di ricercare un'innovazione,intercettando il cambiamento.

POPOLAZIONE

Il Comune di Portoferraio vive da tempo una forte differenziazione demografica, caratterizzata da fenomeni migratori, sia di altre regioni italiane che da Paesi stranieri. La popolazione scolastica dell'I.C. evidenzia apporti significativi  provenienti soprattutto dai Paesi dell'Europa dell'Est, prevalentemente Moldavia e Romania, del Nord-Africa, per lo più dal Marocco. Vi sono dunque all'interno della comunità esigenze di integrazione e di ricomposizione di una identità culturale condivisa. Sul territorio sono attive associazioni finalizzate ad attività ludico-sportive e di animazione,agenzie educative e di servizi socio-culturali,associazioni di volontariato, che creano ulteriori possibilità di aggregazione per ragazzi e adulti. Scuola e territorio appaiono sufficientemente raccordati nell'intento di rispondere alle esigenze educative e di servizi della scuola e delle famiglie. Nonostante il calo progressivo delle dotazioni finanziarie di competenza degli Enti Locali, il comune ha mantenuto relativamente costante il flusso dei finanziamenti alle scuole di sua competenza.

SCUOLA

L'Istituto comprensivo di Portoferraio è costituito complessivamente da 8 plessi dislocati sul territorio:4 di Scuola dell'Infanzia, 3 di Scuola Primaria e uno di scuola secondaria di Primo Grado. Gli Uffici di Presidenza, gli Uffici Amministrativi sono situati presso la sede della Scuola Secondaria di Primo Grado in Viale Elba, a poche centinaia di metri dal porto di Portoferraio. La Scuola Primaria di San Rocco è situata su una traversa di via Carducci, mentre la Scuola primaria Battisti si trova nel centro storico, nella parte alta del paese, in prossimità della Villa Napoleonica dei Mulini. Gli altri plessi sono:Scuola dell'Infanzia San Giuseppe(vecchio e nuovo edificio),Scuola dell'Infanzia Carpani, Scuola dell'Infanzia San Giovanni, Scuola Primaria a Tempo Pieno Casa del Duca.